Giuseppe Bosco: “Protagonisti, in campo e fuori. Tanti i traguardi raggiunti nel 2023”

Tre mesi, a partire dai primi di maggio fino ai primi di agosto, intensi e ricchi di adrenalina.
Il Catania Beach Soccer, nella stagione che ha salutato il primo ventennio di attività, ha confermato perchè rimane, non solo per fascino e storia, il Club più longevo e titolato d’Italia.
La 6a Coppa Italia della sua storia, dedicata al Direttore e amico Santo Palma, si aggiunge ad una ricchissima bacheca che vanta, anche, 6 Supercoppe di Lega e 2 Scudetti.

A tirare le somme, soddisfatto dei risultati ottenuti, il Presidente Giuseppe Bosco: “Si è conclusa una stagione che ci ha visto protagonisti, non solo sul campo. I ragazzi, oltre a vincere la Coppa Italia, sono andati vicino al raggiungimento degli altri 2 obiettivi prefissati, Supercoppa e Scudetto.
A ciascuno di loro, a tutto lo staff tecnico, composto da grandi professionisti quali mister Fabricio Santos, e chi lo ha affiancato come Igor Gomes, Claudio Queiroz e Rodrigo Andrade, faccio i complimenti perchè non è mai semplice, nè scontata la vittoria. Ribadisco, sempre, che oltre ai 14 trofei che vanta il nostro Palmares, il Catania Beach Soccer ha preso parte a ben 29 finali in campo nazionale ed internazionale.
In questa stagione la società, per la prima volta in assoluto, è stata insignita della Coppa Disciplina, fatto che ci rende orgogliosi, e del riconoscimento del Miglior Portiere, Rafael Padilha, già vinto con noi nel 2018.

La nostra Under 20 ha fatto benissimo, devo dire che ha emozionato. Un gruppo di ragazzi in gamba, innamorati dei colori rossazzurri, guidati da Sirio Silvestri e Nico Calì, a cui va riconosciuto l’egregio lavoro svolto. Nelle Finali Scudetto, e ancor prima in Coppa Italia, è mancata un pizzico di esperienza unita a un pò di fortuna. Mi tengo stretto, più del 3°posto, la crescita del gruppo che ci “regalato” la promozione di Gabriele Barbagallo in Prima Squadra e 2-3 ottimi profili per il futuro.

I nostri canali ufficiali, Facebook, Instagram, Tik Tok, Youtube, Flick e Twitter, sono cresciuti enormemente nell’arco di pochissimi mesi. Il gol messo a segno da Catarino, visualizzato da oltre 50 milioni di utenti, ha permesso che il Beach Soccer entrasse tra le pagine più cliccate di tutto il mondo.
Una crescita, oltre 20.000 seguaci in questo momento, che ci teniamo stretti per l’immediato futuro.
Anche i premi conferiti lusingano e fanno piacere, dai Beach Soccer Awards, a Viareggio, per il ventennio di attività al premio dell’USSI Sicilia a Francesco Casicci per l’ottimo lavoro svolto in seno alla Comunicazione, abilmente sostenuto e supportato dalla Social Media Manager, Marzia Bosco, dal Fotografo Davide De Maida e dall’Agenzia, nostra Media Partner, Wesport.it di Claudio Costanzo.
La World di Antonio Carbone è un valore aggiunto della nostra Comunicazione, ma anche prezioso anello di congiunzione nel raggiungimento degli accordi commerciali. Le serate dedicate ai Media e ai Partner, entrambe ospitate dal Ristorante Crudo che ringrazio per la splendida accoglienza, di concerto con Luccio Di Grazia, Responsabile Marketing, hanno dato i riscontri auspicati.

La società è crescita in tutte le sue componenti. Il Direttore Generale, Giuseppe Bellantoni, ha svolto un grande lavoro di sintesi, tra società, staff tecnico e Prima Squadra, coadiuvato dal Direttore Area Tecnica, Gianfranco Grasso, e dal Team Manager Massimiliano Vinti.
Una complessa e struttura macchina organizzativa, che mi onoro di guidare da 20 anni al fianco di Danilo Lo Re e Giovanni La Torre, Vicepresidenti oltre che amici, che nutrono lo stesso amore incondizionato per il Catania Beach Soccer.

Mi preme ringraziare il Lido Le Capannine, nella persona di Carmelo Raciti, quartier generale che si è riconfermato ideale per la preparazione agli appuntamenti ufficiali. Ci tengo a ringraziare anche Alessio Buda e Daniele Amato, di Spartacross, che hanno dato immediata disponibilità per le sedute d’allenamento in palestra.
Ringraziamenti che estendo alla famiglia Toscano e ai Direttori, Giuseppe Trombetta e Alessandra Signorino, del Catania International Airport Hotel, quartier generale che ha ospitato giocatori e staff tecnico, dal 10 maggio al 25 luglio, in una struttura ricettiva tra le più invidiate di Catania per accoglienza, organizzazione e cordialità.
Fondamentale, nel lungo viaggio che ci ha accompagnato negli appuntamenti ufficiali, la disponibilità e il senso di appartenenza dimostrato dai fratelli Agatino e Rosario Ferlito, titolari di Autonoleggi Ferlito, da 6 anni nostro vettore ufficiale.

La stagione, numeri alla mano, è molto positiva. E grandi meriti vanno a tutti gli sponsor che hanno sposato la causa rossazzurra. Lavoreremo per migliorarci, come abbiamo sempre fatto, guardando alla preparazione dei prossimi appuntamenti con fiducia e ambizione” conclude Giuseppe Bosco.

Leave a Reply