Catania Beach Soccer forza nove, 9 gol al Napoli!

ALSA LAB NAPOLI BEACH SOCCER-CATANIA BEACH SOCCER 3-9 (0-5; 0-1; 3-3)

Alsa Lab Napoli Beach SoccerMerola, Guadagno, Rafinha, Sciacca, Palmacci, Moxedano,  Palma, Bokinha, Gaudino, Chiky, Giordani, Caruso. All: Mango
Catania Beach Soccer: Battini, Paterniti, De Nisi, Gori, Zurlo, Sanfilippo, Orofino, Fred, Campagna, Be Martins, Antonio, Ozu. All: Marcelo Mendes
Arbitri:  Bottalico di Bari e Spezzati di Padova
Reti: 1’ pt Gori (C), 2’pt Gori (C), 3’pt Be Martins (C), 7’ pt Ozu Moreira (C), 9’ pt Gori (C); 2’ st Gori (C); 9’ tt Bokinha (N), 10’ tt Gori (C), 11′ tt Chiky (N), 12′ tt Gori (C), 12′ tt Moxedano (N), 12′ tt Zurlo (C)
Ammoniti: Chiky (N), Be Martins (C), Ozu Moreira (C), Moxedano (N).

Al tramonto della 7a giornata il Catania Beach Soccer affronta il Napoli. Partita inaugurale della tappa viareggina, l’ultima in programma prima delle Final Eight a Cagliari. Catania Beach Soccer che affonda il colpo dopo 13 secondi sull’asse Ozu-Gori, implacabile il numero 10 a 2 passi da Merola. Gori che servirà il bis, giunti al 2′ di gioco, approfittando di un rimpallo favorevole di Be Martins che gli spiana la strada per il gol del raddoppio. Inizio prepotente del Catania Beach Soccer, totalmente in panne il Napoli che al 3′ pasticcia clamorosamente con Merola regalando il gol a Be Martins. Un gioco da ragazzi per il portoghese che realizza nella porta praticamente sguarnita.
Azzurri che salgono di giri, vicini al gol con Moxedano e a seguire con Bokinha ma in entrambi i casi a negare il gol sono i legni della porta difesa da Battini.
Al 7′ golazo di Ozu Moreira che, riceve da Battini, e con tutta la calma del mondo lascia partire una bordata che si spegne all’incrocio dei pali per il gol del 4-0.
Catania Beach Soccer in grande spolvero, Gabriele Gori a 3’ dalla fine è implacabile, servito magistralmente al volo da Be Martins. Cinque a zero in favore del Catania che potrebbe rimpinguare il tabellino con Ozu, che dalla grande distanza aveva pennellato all’incrocio dei pali. Gol che però viene invalidato dai direttori di gara, rimane la perla balistica del fuoriclasse nipponico.
Nel secondo tempo a partire forte è ancora il Catania che trasforma, su calcio di punizione, ancora con Gori che calcia magistralmente alla sinistra di Caruso siglando il 6-0.
Rossazzurri sul velluto, sfiorano la rete Be Martins con una splendida acrobazia, Napoli che torna a rifarsi sotto con Moxedano e con la conclusione di Giordani smorzata da Antonio e neutralizzata dall’attento Paterniti che è ancora più bravo nel deviare, oltre la traversa, la rovesciata ravvicinata di Chiky.
Nella terza ed ultima frazione di gioco il Catania, in pieno controllo del match, cederà in attenzione ma troverà ugualmente la via della rete. Ozu Moreira e Zurlo vanno vicini al gol, Napoli pericolosissimo con Bokinha il cui tiro viene deviato da Paterniti sulla traversa.
Negli ultimi 3 minuti si assiste al festival del gol: ad aprirlo al 9′ la punizione di Bokinha, non fa una piega Gabriele Gori che dal dischetto trasforma alla destra di Caruso il gol del 7-1. Napoli che esce l’orgoglio nei minuti finali, punizione vincente di Chiky a lenire la sconfitta.
Catania che anche nelle battute conclusive si dimostra letale e affamato. Implacabile, quest’oggi, Gabriele Gori autore di una rete al volo di sinistro che vale l’8-2 e la sesta gioia personale. Nel capovolgimento di fronte Moxedano realizza l’8-3 ma al 12′, praticamente sul gong, arriva il 9-3 di Zurlo che vale il 200° gol in rossazzurro.
Catania Beach Soccer che conquista la sua quinta vittoria in campionato, domani si ritorna in campo per il lunch time contro Nettuno che può valere la certezza del 2° posto in classifica.